17.9 C
Comune di Oria
martedì 11 Maggio 2021
Amazon i tuoi video
More

    Articoli Casuali

    Algeria stato del del nord Africa

    Algeria stato del del nord Africa

    5 i campi ospitano i rifugiati del Sahara occidentale
    88% dei rifugiati saharawi sono in situazione di insicurezza alimentare o a rischio di insicurezza alimentare
    52% delle donne rifugiate saharawi di età compresa tra i 15 ei 49 anni soffrono di anemia

    L’Algeria ha ospitato rifugiati dal Sahara occidentale dal 1975, una delle crisi di rifugiati più protratte al mondo. I profughi saharawi vivono in cinque campi vicino alla città di Tindouf, nell’Algeria occidentale, caratterizzati da un caldo estremo e da precipitazioni molto scarse. L’aspro e isolato ambiente desertico limita i mezzi di sussistenza e le opportunità economiche, lasciando i rifugiati altamente dipendenti dall’assistenza umanitaria. Nonostante oltre 30 anni di assistenza ininterrotta, il 30% dei rifugiati saharawi soffre di insicurezza alimentare e il 58% è a rischio di insicurezza alimentare.

    L’ultima indagine nutrizionale ha mostrato un deterioramento della situazione nutrizionale di bambini e donne La malnutrizione acuta globale colpisce quasi l’8% dei bambini di età pari o inferiore a 5 anni. La prevalenza di anemia è allarmante alta con più della metà dei bambini di età pari o inferiore a 5 anni e le donne in età riproduttiva colpite, probabilmente indicando una carenza di ferro nella dieta. Inoltre, diete scarsamente diversificate e una mancanza di consapevolezza nutrizionale si traducono in problemi nutrizionali sovrapposti tra cui carenze minerali e vitaminiche e sovrappeso / obesità nelle donne. Nonostante i continui negoziati, la situazione politica rimane irrisolta , quindi i campi profughi sono stati l’unica alternativa per i rifugiati saharawi.

    Lo status quo ha alimentato frustrazione e disillusione, soprattutto tra i giovani. Un’epidemia di COVID-19 rischia di travolgere il fragile sistema sanitario dei campi e di esacerbare la già difficile situazione dei rifugiati. La comunità umanitaria, tra cui UNHCR, UNICEF e WFP, ha preparato una strategia di risposta COVID-19 congiunta per prevenire la trasmissione di COVID-19 tra i rifugiati saharawi, fornire cure adeguate ai pazienti affetti da COVID-19 e sostenere le loro famiglie e adattare i programmi di istruzione, alimentazione sicurezza, protezione e acqua, servizi igienici e igiene (WASH) per mitigare i peggiori effetti della pandemia. Su richiesta del governo algerino, il Programma alimentare mondiale (WFP) sostiene i rifugiati con maggiore insicurezza alimentare dal 1986 , coprendo i bisogni alimentari e nutrizionali di base.

     

    Latest Posts

    Non perdere l'Articolo

    0FollowerSegui
    5FollowerSegui

    METEO ITALIA

    Comune di Oria
    nubi sparse
    17.9 ° C
    18 °
    17.8 °
    82 %
    4.4kmh
    75 %
    Mar
    24 °
    Mer
    24 °
    Gio
    21 °
    Ven
    23 °
    Sab
    20 °